electrician-729240_1920

COSA CAMBIA CON LA NUOVA NORMA CEI 11-27

Nel febbraio 2014 è entrata in vigore il rinnovo della Norma CEI 11-27 “Lavori su impianti elettrici”, pubblicata dal Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI).  Rispetto alla versione precedente ( 2005)  rimasta tuttavia applicabile fino al 01/02/2015, la norma del 2014  ha comportato parecchie modifiche.

Ecco alcuni dei principali cambiamenti rispetto alla versione precedente:

-       nuove definizioni riguardanti le figure responsabili dell’esercizio in sicurezza degli impianti elettrici e dell’esecuzione in sicurezza dei lavori eseguiti su di essi;

-       modifiche alle definizioni di lavoro elettrico e di lavoro non elettrico;

-       specifiche prescrizioni di sicurezza per le persone comuni (PEC) che eseguono lavori di natura non elettrica

-       introduzione della distanza DA9 riguardante i lavori non elettrici per tener conto delle definizioni contenute nel Decreto Legislativo 81/08;

-       modifiche alla distanza di lavoro elettrico sotto tensione (DL) relativa alla bassa tensione;

-       revisione e aggiunta della modulistica correlata ai lavori elettrici lavori non elettrici.

Analogamente a queste modifiche, sono state introdotte delle nuove figure professionali, ovvero Responsabile dell’Impianto (RI) e Preposto ai Lavori (PL). Nello specifico, la norma prevede che queste figure possano essere svolte da una singola persona come da un’unità designata. Quest’ultime prendono i nomi di Persona o Unità Responsabile dell’impianto elettrico (URI) e di Persona o Unità Responsabile della realizzazione del Lavoro (URL).  

Non è inoltre possibile definire una correlazione ben definita precisa tra le figure di URIRI,URL e PL e quelle di Datore di Lavoro, dirigente, preposto e lavoratore indicate dal D. Lgs. 81/08, infatti le responsabilità dipendono dalle strutture organizzative e dalle mansioni svolte.

Come nelle precedenti, anche nella quarta e più recente edizione della norma CEI 11-27 vengono designati quelli che sono i requisiti formativi degli addetti ai lavori elettrici, nonché:

-       per la persona esperta (PES) e la persona avvertita (PAV) nei contenuti di cui ai livelli 1A “Conoscenze teoriche” ed 1B “Conoscenze e capacità per l’operatività”

-       per il conseguimento dell’idoneità ai lavori sotto tensione nei contenuti di cui ai livelli 2A “Conoscenze teoriche di base per i lavori sotto tensione” e 2B “Conoscenze pratiche sulle tecniche di lavoro sotto tensione”.

Nonostante l’ultima edizione della norma CEI 11-27 non prevede (rispetto alla precedente) un periodico aggiornamento per gli addetti ai lavori elettrici, tuttavia secondo l’art. 37 del D. Lgs. 81/08, sarebbe opportuno aggiornare i suddetti ogni qual volta si verifichi un cambiamento legislativo riguardo le misure di sicurezza.

0
Shares

Comments